Ken Saro Wiva, 37 orti sociali al centro città

“Gli orti sociali sono una buona occasione di socialità, impegno civico, riqualificazione ambientale e sociale.”  Esordisce così Daniela Casorelli del circolo di Legambiente Potenza in Basilicata, il primo partner della rete Orti.net – Coltiviamo la socialit@, fuori dalla Regione Campania. “Viviamo un periodo in cui mancano i luoghi di aggregazione, occuparsi di un orto sociale favorisce condivisione di esperienze e acqusizione di conoscenze. Temi scientifici e consapevolezza delle problematiche ambientali diventano alla portata dei singoli cittadini” continua poi raccontandoci in questa intervista telefonica le iniziative del Circolo “Ken Saro Wiwa” nato nel 1995 e intitolato alla memoria del poeta nigeriano ammazzato dalla dittatura del suo paese.Da più di 20 anni quindi, a Potenza, l’ambientalismo scientifico, l’ambizione di pensare globalmente e agire localmente, un’attenzione prioritaria ai problemi legati al degrado ambientale e urbanistico, un interesse costante per i temi dell’educazione ambientale e della formazione dei cittadini, un approccio originale e innovativo alle questioni legate all’economia e all’occupazione, sono temi trattati quasi giornalmente. Nel 2015 alla presenza del sindaco di Potenza Dario De Luca e dell’ ex direttore nazionale, ed ex-presidente di Legambiente Onlus Rossella Muroni, hanno inaugurato i primi orti urbani e sociali della città di Potenza. Si tratta di 37 lotti di circa 35 metri quadrati ciascuno, su una superficie di 3.500 metri quadrati concessi dal Comune di Potenza all’associazione in comodato d‘uso gratuito per tre anni,un’altro bene recuperato al degrado è tornato ad uso dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *